Spiritual Tantra Studio-Firenze, Milano, Prato, Pisa

Namaste' Studio Tantra Firenze - Il vero massaggio ritualistico!
Massaggio Tantra a livello spirituale e fisico...Benessere psicofisico, benessere naturale e Sensualità.
Hanashyan Kahshan offre una combinazione unica del rituale tantrico.

Il massaggio ritualistico Tantra aiuta a superare eiaculazione precoce, riequilibra l'energia sessuale, recupera l'autoestima, rilassa la mente, purifica il corpo...Sensual massaggio, profondamente intenso...

Tantra Massage Florence - Tuscany - Italy
Tantra massages in a small cosy studio. During tantra massage we put stress on relaxation and tantra techniques. We prefer individual approach and tantra massages aiming at in-depth conscious work with sexual energy. In tantra massage we put stress on enjoyment of energy body, which is a major step towards knowing about you as individual and unique beings.

Sito ufficiale Version Full per PC:
http://www.tantranamaste.eu



Massaggi Tantra Firenze, Massaggi Tantra Prato, Tantra Pistoia, tantra Milano, Tantra Empoli, Tantra Livorno, Tantra Arezzo, tantra Lucca, Tantra Pisa, Tantra Siena, Massaggi Tantra Bologna, Massaggi Tantra Brescia, Tantra Verona, Tantra Milano,

giovedì 1 maggio 2014

Krishna - Società Internazionale per la Coscienza di Krishna

Vi sarà capitato di incontrare persone con i capelli parzialmente rasati, vestiti di abiti esotici, che cantano saltellando per le piazze e vi sarete domandati: chi sono? Da dove vengono? Sono dei religiosi? Cosa credono?

È una religione che prende il nome di "Società Internazionale per la Coscienza di Krishna" (ISKCON), più comunemente chiamati "Hare Krishna", ed è una religione Indù.

Quando si dice "Induismo" o "religione Indù" si usano termini molto generici che abbracciano una gamma immensa di concezioni filosofico-religiose. E per mettere un po' d'ordine in un campo molto complesso ed intricato, gli studiosi dividono lo sviluppo del pensiero indiano in vari periodi. Il movimento degli Hare Krishna, che si sta diffondendo in Italia e in tutto l'Occidente, appartiene al "periodo della rinascenza" iniziato attorno al 1800 d.C. e che è sfociato poi nel Neo-Induismo.


Cenni storici

L'Induismo insegna che esistono tre divinità principali: Brahma, Shiva (o Siva), e Vishnu (o Visnu), dette anche "trimurti". Le religioni più importanti dell'Induismo sono il Vishnuismo, lo Shivaismo e lo Shaktismo. Il vishnuismo è la religione che venera Vishnu come la divinità suprema. Nel vishnuismo è essenziale la teoria degli "avatara" (parola sancrita che significa etimologicamente "discesa"): discese che sarebbero manifestazioni della divinità in forma umana, animale o mista. Una di queste manifestazioni, forse la più popolare, è Krishna


Austerità e Disciplina

I membri di questo movimento osservano una vita monastica, austera e disciplinata.

Per essi, i mali ed i problemi del mondo non sono che un effetto dell'ignoranza di Krishna da parte degli uomini. La "conoscenza di Krishna", oltre che alla liberazione dell'individuo, conduce alla salute e alla salvezza del mondo intero. Perché questa liberazione abbia luogo, l'adepto è tenuto alla rigorosa osservanza di quattro principi comportamentali:

1) Una vita alimentare impostata su un regime rigidamente vegetariano. Gli alimenti consentiti possono essere consumati solo dopo averli offerti al signore Krishna chiedendone la "prasada" (grazia).

2) L'assoluta astinenza da sostanze inebrianti o stupefacenti, quali il tabacco, gli alcolici, il tè, il caffè e, naturalmente, qualsiasi tipo di droga.

3) Una vita sessuale morigerata, che escluda qualunque rapporto illecito e sia finalizzata soltanto a scopi procreativi, praticata tra coniugi regolarmente sposati e con una frequenza non superiore a un rapporto al mese.

4) L'astensione da qualunque gioco d'azzardo e dagli sport dal carattere eccessivamente agonistico.

L'osservanza di questi precetti dovrebbe creare "uomini dal carattere perfetto". Ai devoti Hare Kirishna è richiesto poi di vivere in una sorta di associazione spirituale entro i templi di Radha Krishna, così chiamato in onore di Krishna e delle sua sposa Radha.

I bambini dei devoti Hare Krishna frequentano una scuola specifica organizzata dal movimento e denominata "gurukula" (scuola del maestro). Qui viene loro impartita un'educazione ispirata alla devozione a Krishna e alla preparazione per "una vita in cui vi sia la coscienza di Krishna".

Il principale servizio è comunque costituito dal canto in onore della divinità. Il più noto di questi canti è il cosiddetto "maha mantra", cioè quel canto che ripete sempre le stesse parole (da esse viene il nome "Hare Krishna" dato ai loro devoti). Questa formula fu ideata dal "Signore Chaitanya", che sarebbe un'incarnazione di Krishna. Essa ravviverebbe la coscienza spirituale trasportando in estasi chi canta e chi ascolta, e va recitata almeno 1728 volte al giorno.
Per tenere il conto esatto si fa ricorso, a mo' di rosario, ad una collana di cui ogni adepto è fornito (ricordiamo che la ripetizione rituale di preghiere, cattolica o induista che sia, è condannata da Cristo, che la definisce un'usanza pagana). I devoti fanno notare che l'esercizio non richiede più tempo di quanto un bambino americano trascorra davanti alla TV. Facciamo notare ai devoti che oltre a loro e ai bambini americani, con tutto il rispetto per questi, grazie a Dio esistono nel mondo anche modelli diversi.

Gli Hare Krishna, oltre la pratica della "devozione" personale e di gruppo a Krishna, praticano anche il cosiddetto "Sankirtana" (diffondere le glorie di dio nel mondo). I devoti con abito color zafferano e coi capo rasato formano gruppi itineranti che vanno per le diverse città a diffondere la Coscienza di Krishna. In Italia, ci sono una decina di tali gruppi, formati ognuno da dieci devoti, più un responsabile. Essi privilegiano per la loro propaganda i luoghi affollati, dove distribuiscono libri con la richiesta di una "offerta" (che serve per il finanziamento dell'Associazione), cantano, danzano, e indirizzano al loro tempio le persone che mostrano interesse per il movimento. C'è poi, un gruppo di 15 devoti che gira per l'Italia con lo scopo di organizzare nelle varie città festival, in cui tutti i devoti insieme cantano il "maha mantra", distribuiscono in massa il ''prasada" (cioè cibi vegetali offerti a Krishna), e tengono una "predica" sulla Coscienza di Krishna.

La giornata di un devoto Hare Krishna è così minutamente organizzata:

    ore 3.30: sveglia, doccia e indicazione sul corpo dei 12 "segni" di Krishna
    ore 4.00: canto comune
    ore 4.30: canto individuale
    ore 6.00: studio della Bhagavad-Gita
    ore 7.30: colazione
    ore 8.00: purificazione e lavori nel tempio
    ore 10.00-12.00: raccolta delle offerte per le strade
    ore 12.00: pranzo nel tempio
    ore 13.00-18.00: raccolta delle offerte per le strade
    ore 18.00: "pane della sera"
    ore 18.30: studio
    ore 19.00: servizio divino e canti
    ore 20.15: ingestione del "latte bianco"
    ore 20.30: lavori nel tempio e studio
    ore 22.30-3.30: riposo notturno.

Nessun commento:

Posta un commento

Invia il tuo commento!